JAMMER GSM NELLA CEE 


I Jammer GSM (disturbatori di segnale GSM) sono apparati elettronici che trasmettono onde radio sulle frequenze assegnate alla telefonia mobile. In Europa è consentito trasmettere segnali radio su frequenze assegnate alla telefonia mobile solo per scopi di telecomunicazione. La potenza di un jammer GSM può arrivare facilmente a 30-35dBm (nulla a che vedere con cimici e altri strumenti, che operano nell'ordine dei 10-20dBm) che possono divenire anche più di 40dBm effettivi irradiati se il guadagno delle antenne è superiore a zero come spesso accade. Infine i jammer GSM sono prodotti che, a differenza di qualsiasi altro, per loro natura sono costruiti per interferire con altri apparecchi (in contrasto generale con le norme di compatibilità elettromagnetica).
2) A differenza di cimici e molti altri prodotti investigativi, i jammer GSM sono prodotti ricercati talvolta anche dalla criminalità (ad es. per inibire gli antifurto satellitari degli autoveicoli), quindi vanno gestiti in modo speciale e restrittivo anche da un punto di vista commerciale.
3) C'è una specifica risposta ad una interrogazione parlamentare CEE, che dichiara i jammer GSM illegali senza possibilità di reinterpretazioni. In mancanza di specifica legislazione, questa presa di posizione ha valore nell'odierna giurisprudenza anche per orientare l'eventuale sentenza di un organo giudicante in materia di uso dei jammer GSM.

In risposta all'interrogazione E-2651/02: "Le ricerche svolte dalla Commissione indicano che attualmente negli Stati membri non è consentito bloccare la ricezione e l'emissione di segnali GSM. 
Benché la Francia abbia adottato una legge che prepara il terreno all'impiego di sistemi di inattivazione, non esistono ancora regolamenti tecnici di applicazione che permettono di utilizzare legalmente tali dispositivi ( jammer GSM n.d.r.).
La Commissione è a conoscenza del fatto che sistemi di inattivazione jammer sono attualmente disponibili in commercio, in particolare tramite Internet. 
Tali prodotti sono illegali e gli Stati membri sono quindi tenuti a prendere provvedimenti in proposito a norma di quanto disposto dalla direttiva 89/336/CEE del Consiglio del 3 maggio 1989 per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alla compatibilità elettromagnetica o dalla direttiva 1999/5/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 marzo 1999 riguardante le apparecchiature radio e le apparecchiature terminali di telecomunicazione e il reciproco riconoscimento della loro conformità, ritirandoli dal mercato. 
Come indica la risposta all'interrogazione scritta P-2753/02 dell'onorevole Caullery, la Commissione non ritiene che l'inattivazione sia la soluzione adeguata per risolvere la questione dell'uso inappropriato dei telefoni cellulari. 
La Commissione non intende pertanto presentare proposte legislative volte a legalizzare l'uso di sistemi di inattivazione di tipo jammer GSM "
In data 31/10/2002. Commissario Liikanen a nome della Commissione CEE.

4) A differenza di cimici e molti altri prodotti investigativi, con i jammer GSM si possono anche fare dei veri e sostanziali danni. Facciamo l'esempio del cinema: se un jammer GSM viene collocato su un muro perimetrale adiacente la pubblica via, lo spessore del muro può attenuare il segnale irradiato di qualche dBm ma è certo che risulterà inibita anche un'area sul suolo pubblico esterno adiacente. 
Ipotizziamo un grave incidente stradale in quella zona a tarda ora e senza bar e negozi aperti. Le conseguenze di un ritardo nei soccorsi causato dall'impossibilità di impiego dei cellulari per via del Jammer GSM attivo, in una circostanza di panico generale e in una situazione dove un minuto può rappresentare la differenza fra la vita e la morte, sono facilmente intuibili. E' molto difficile gestire la propagazione delle onde radio ed è opportuno diffidare di chi sostiene di poterlo fare agevolmente: ad es. può succedere che l'area di inibizione del jammer si dilati solo in una determinata direzione (causa ostacoli ambientali, riflessioni e diagrammi di irradiazione delle antenne), raggiungendo aree anche distanti e totalmente fuori dal controllo di chi installa l'apparato. 

Articolo 340 del Codice Penale. Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità.
Chiunque, fuori dei casi preveduti da particolari disposizioni di legge, cagiona una interruzione o turba la regolarità di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità, è punito con la reclusione fino a un anno. I capi, promotori od organizzatori sono puniti con la reclusione da uno a cinque anni.

Le eventuali conseguenze nel caso di incauto e negligente impiego di un jammer GSM possono anche essere pesanti. 

Electronet.





 Documento pubblicato nel sito Electronet Modena Italy 

Tutti i diritti riservati a
Electronet Modena o alle fonti (autori e/o testate) riportate negli articoli pubblicati. 

 


[Home]  [Chi siamo e contatti]  [Come acquistare]


Electronet Microelectronics Modena Italy
Intelligence Solutions